Soluzioni e rimedi al parquet rovinato o graffiato

17 aprile 2019 - Guide e consigli

I nemici del parquet in legno

Quante volte si sente dire "Non metto il parquet in casa perchè nella casa precedente si era ridotto un disastro!". Certo che dipende molto dalla qualità del parquet precedente, da cosa si intende per "rovinato" (trattandosi di legno tutto è soggettivo), e come lo si era trattato questo povero pavimento. Ci sono ovviamente pavimenti di 30 anni che erano stati acquistati in primo capitolato, in piena speculazione edilizia anni '90, cosa che non portava di sicuro a scelte di qualità, ma di prezzo, rincarato all'ennessima potenza a discapito dell'utente finale. Oggi il consumatore è assai più attento e preparato per cui può acquistare un pavimento in legno prefinito anche direttamente in fabbrica come nel caso di Parquet Sartoriale, con tutte le garanzie sul parquet, e le certificazioni del legno nonchè le rassicuranti spiegazioni di come avvenga la prefinitura del parquet e quali vernici ad alta resistenza siano nel frattempo nate per un rovere prefinito.
Premesso questo ci sono cose che un pavimento in legno proprio non sopporta: soprattutto su pavimenti oliati o verniciati su fondo con tinte all'acqua, l'azione di prodotti presenti in casa quale l'acetone per lo smalto delle unghie (se cade accidentalmente asciugate sabito: non c'è protezione da un solvente!), piuttosto che gli acidi per i sanitari, i prodotti per la pulizia del calcare o dei marmi...tutti nemici acerrimi del legno e delle finiture naturali con cui molti seri produttori si pregiano di trattare il proprio legno.

Gli agenti che macchiano il parquet

Molti usano prodotti di pulizia senza leggere nell'etichetta che sono presenti limone concentrato (è un acido e non va d'accordo nè con le vernici all'acqua e tanto meno con i tannini del legno che possono venirne a contatto in caso di penetrazione delle fibre del legno oliato - se consumato ovviamente e mai riprestinato). Il Caffè macchia? Certo, ma solo se il poro del legno è esposto: ossia se la vernice non è stata applicata in maniera omogenea e generosa, o almeno nelle quanittà indicate dal produttore della vernice...purtroppo molti stanno "scarsi" di quanittà per risparmiare le mani di vernice e quindi il tempo di prefinitura. Il poro del legno può quindi essere esposto alla penetrazione dei liquidi, e quindi macchiarsi solo in alcuni punti...il caffè in questo caso non perdona. Così il Vino rosso: macchie di vino sul parquet, soprattutto se lasciato galleggiare dopo una caduta accidentale da un bicchiere, spesso comportano la necessità di rilevigare anche profondamente il legno, data la potenza di certi liquidi nel penetrare la fibra del parquet. Ci sono ovviamente legni più "spugnosi" e soggetti a imbeversi di agenti macchianti, e altri legni più oleosi, come quelli esotici, meno esposti alla macchia nel breve tempo di somministrazione.
Altro simpatico nemico della casa con parquet in legno è l'olio...non solo ingiallisce e macchia, ma è molto difficile da rimuovere dal legno se assorbito...

Gli agenti che possono corrodere il parquet

Tornando agli agenti corrosivi contro cui anche la migliore vernice all'acqua per parquet non può nulla abbiamo già citato l'acetone per togliere lo smalto dalle unghie, la Varechina, l'idraulico liquido, l'anti muffa per le pareti e qualsiasi agente contenga acidi o alcalini....sta al buon senso di ognuno conoscere cosa si può e cosa non si può usare sul legno e cosa è meglio non farci cadere sopra...in linea generale chi vi ha fornito il parquet di solito vende anche prodotti di qualità per la pulizia come noi di Parquet Sartoriale che regaliamo a ogni cliente un kit di pulizia del parquet e spediamo in tutta Italia con corriere rapido saponi neutri, cere per pavimenti oliati, olii di manutenzione, trattamenti idrorpellenti per qualsiasi pavimento e la simpatica "Cinderella", che le massaie adorano per utilità e facilità d'uso (vedere il video: https://www.youtube.com/watch?v=SFgnHhgMQyY )

Gli agenti che fanno macchie nere sul parquet

Spesso clienti di altri fornotiri che non hanno un Parquet Sartoriale ci chiaamno dicendo di avere delle macchie nere sul proprio rovere naturale. Il nero dal rovere può spuntare perchè la vernice di superficie viene letteralmente bruciata da acidi presenti in alcuni prodotti chimici presenti in casa, ma anche per un malaugurato contatto con l'acqua in punti dove il legno non è oliato e tanto meno coperto di vernice...a volte può essere una scalfitura superficiale della vernice a far peentrare l'acqua nel legno, o un allagamento accidentale che fa penetrare acqua tra una fuga e l'altra del tavolame del parquet o dai bordi della stanza dove sotto i battiscopa il parquet dista qualche millimetro dal muro. Ebbene anche i trattamenti migliori non possono nulla contro la penetrazione laterale dell'acqua che permeando il massello di legno di superficie dal lato non protetto, aggredisce gli stessi tannini del rovere (se di legno di quercia stiamo parlando) facendoli di fatto "marcire" (questo termine non è molto tecnico ma rende l'idea) e quindi annerire.

Soluzioni per il parquet rovinato

Veniamo subito in soccorso di coloro che leggendo si riconoscano in questo caso...non servono magie e tanto meno interventi da parte di professionisti o sostituzioni di tavole...se l'annerimento è superficiale e limitato ci si può munire di guanti di gomma, mascherina e occhiali protettivi e una confezione di acqua ossigenata 130 volumi. Questa ha la capacità di sbiancar ela vernice annerita e anche il legno annerito nel caso si riesca a farla penetrare da qualche porosito dove probabilmente l'acqua ha trovato la via per creare le stesse macchie nere. Maneggiare con prudenza e riporre al sicuro da bambini l'acqua ossigenata è buona norma! Consigliamo di iniettarla con una siringa tra una tavola e l'altra nel caso le macchie siano a bordo tavola, o farla stagnare in superficie tipo pozzanghera per 2 minuti, poi tamponare e asciugare , aspettare lo sbiancamento ed eventualmente ripetere più volte fino ad attenuarsi del fenomeno macchiante.

Gli agenti che ingialliscono il parquet

La pipì del cane rovina il parquet? Certo come quella dei bimbi e in generale di ogni essere umano: l'urina è un acido e come tale brucia la vernice e impregna il legno che come unica protezione ha una impregnazione a olio. Se fate in temp asciugate subito e il legno non ne risentirà...a questo proposito e sul tema "disastri domestici e parquet" dedicheremo un episodio del nostro blog prossimamente

Perchè il parquet scurisce o schiarisce nel tempo

Il parquet in rovere è un derivato di pianta di quercia...e la quercia è una latifoglia come il castagno...e tanti altri legni ricchi di tannini. I tannini svolgono una funzione protettiva sulle piante, sono fotoreagenti e scuriscono come la pelle dell'uomo grazie alla melanina se sottoposti all'azione del sole e dei raggi UV. Quindi è normale che pavimenti privi di trattamenti anti tanninici (come Parquet Sartoriale si pregia di offrire ai propri clienti come ulteriore garanzia di continuità del colore scelto sul proprio legno di casa), scuriscano nel tempo, soprattutto nelle zone non coperte da mobili, tappeti e divani. Idem, ma al contrario schiariscono, per quanto riguarda legni Africani o Esotivi Asiatici o Sud Americani, ricchi di olii naturali e per questo più resistenti nel tempo, ma impoverendosi del naturale pigmento scuro tendono a sbiadire al sole...

Come graffiare il parquet senza accorgersi

Nella foto che ci riportiamo vedete dei graffi che scoprono addirittura il legno rovinando la vernice del parquet in profondità, fino a strapparne via la tinta. Siamo chiari in questo: anche la vernice più dura, coriacea, di qualità e ben applicata...ha un limite di aggrappaggio al legno...se si trascina un mobile di 100 kg su uno spigolo qualsiasi vernice si graffia! Potrebbe capitare che proprio per l'alta qualità di un parquet prefinito la vernice resista, ma in questo caso si affossa il legno e si vedranno comunque graffi profondi dove la vernice ha seguito l'infossarsi del legno, un effetto meno brutto e grave ma sempre visibile. Sconsigliamo di tentare goffi ripristini in caso di graffi profondi su pavimenti in legno colorati o laccati come quello in foto, molto meglio convocare un posatore professionista e farsi sostituire la tavola intera. Altri modi fantasiosi (ma neanche tanto) per graffiar eil parquet sono le seggiole senza feltrini, le poltrone con rotelle non gommate, i sassolini incastrati sotto il carrarmato delle scarpe (non trascinare i piedi aiuterebbe molto a non lasciare segni sul parquet) e tutte quelle azioni sovrappensiero che avendo cura della casa senza diventare maniaci si possono evitare.
Un consiglio: meglio un pavimento vissuto e leggermente segnato che costringere gli amici e gli ospiti ad entrare in casa con le pantofole.

Sembrano graffi, ma non lo sono

Chiudiamo questo blog con una cosa che non tutti sanno ma che vi stupirà. Pulite il vostro parquet tutti i giorni  ma ci sono dei graffi appena si passa sopra o il bimbo gioca con le macchinine.
"...Eppure ci avevano garantito che resisteva ai graffi!".
Ci capita spesso questo appunto da alcuni clienti, e noi abbiamo un segreto...il parquet non è segnato, ma sporco.
"Ma come lo pulisco ogni giorno!"
E la nostra domanda è: "Con cosa?"
il 99,99999 % delle volte la risposta è "avevamo finito il prodotto che ci avevi regalato tu per pulire e abbiamo comprato uno al supermercato"
Allora leggo l'etichetta...e il sapone è a base di olio di cocco. Che notoriamente non sgrassa ma ingrassa...
Per cui anche pulendo ogni giorno non fate che lasciar euna patina non assorbita sul vostro resistentissimo pavimento verniciato, che si sporca di polvere formando una sottile poltiglia semi lucida...basta passarci una unghia senza premerla e si segna...
Altrettando immediatamente basta passar eun pò di alcool e sciuacquare con acqua e il pavimento torna finalmente pultio e inattaccabile da graffi "standard". Soprattutto se si tratta di un pavimento in legno prefinito a vernice da Parquet Sartoriale.

Se avete domande o dubbi consultateci, non vendiamo solo pavimenti in legno di qualità, ma anche prodotti di pulizia professionali per legno e parquet e regaliamo consigli in maniera molto spassionata.

  • Condividi su:

Altre immagini

Lascia un commento

© PARQUET SARTORIALE marchio depositato e di diritto esclusivo rilasciato dalla Camera di Commercio di Pesaro e Urbino con numero: 0001657646 in data 06/06/2016

Web agency Artistiko Studio